E’ iniziato nuovamente l’anno scolastico e ci siamo riproposti alle scuole dei comuni di Portogruaro e limitrofi ripresentando due progetti di educazione ambientale per portare esperienze di decrescita felice nelle scuole.

                     1.    Il primo progetto “Orti scolastici e non solo” è la prosecuzione di un lavoro storico, iniziato ancora anni fa con la collaborazione di varie Associazioni e Comune per permetterre ai bambini di entrare in contatto con i cicli naturali delle piante, osservarne e comprenderne i principi ed i ritmi, l’alternarsi delle stagioni, prendere il contatto, anche fisico, con gli elementi naturali e sperimentare le loro abilità manuali nella coltivazione.

Non i soliti orti che siamo abituati a vedere a casa dei nostri nonni… ma: l’orto sinergico, l’orto a lasagna, l’orto rialzato, la spirale di erbe aromatiche o percorsi sensoriali per portare la visione della permacultura nelle scuole.

Progettare in permacultura vuol dire prendersi cura della terra e cura delle persone in un’ottica di equa condivisione.

L’interruzione delle attività progettuali esterne dovute alle restrizioni imposte anche nelle scuole dalla pandemia ha visto, in alcuni casi, l’abbandono totale delle attività degli orti scolastici. Hanno resistito, grazie alla sensibilità ed alla lungimiranza di alcune insegnanti, due progetti:

  • il primo alla scuola dell’infanzia Rodari di Portogruaro
  • il secondo alla scuola primaria Manzoni di Teglio Veneto

Gli orti sono curati dai bambini delle scuole con la collaborazione di alcuni volontari: Lorenzo, Valentino e Zina.

 

2.    Il secondo progetto “Che aria respiriamo? Adotta una centralina” è rivolto alle classi terze delle scuole secondarie di 1° grado di Portogruaro.

Il progetto prevede l’installazione di una centralina di monitoraggio della qualità dell’aria sull’edificio scolastico, che rimarrà per sempre in dotazione alla scuola.

Un nostro volontario esperto potrà far conoscere e comprendere ai ragazzi le principali fonti di inquinamento e valutare il loro effetto sull’ambiente e sull’uomo.

Attraverso due incontri si andrà a comprendere la relazione che intercorre tra “azione umana quotidiana” e “stato di salute dell’aria”, sensibilizzando gli studenti sul concetto di inquinamento per promuovere un atteggiamento attivo e responsabile nei confronti del problema.

I ragazzi potranno monitorare i dati della centralina ed in collaborazione con le insegnanti, fornire suggerimenti alle istituzioni su azioni utili a ridurre il traffico nelle aree scolastiche.

Quest’anno il progetto è stato inserito all’interno dell’iniziativa  +VICINI organizzata da Coop Alleanza 3.0.

A partire da lunedì 27 Settembre 2021 e fino al 31 Ottobre, nei punti vendita di Portogruaro, Jesolo e San Donà di Piave sarà possibile esprimere la preferenza per una delle 3 attività progettuali presenti, inserendo un gettone nell’urna/espositore corrispondente presente nel punto vendita.

Tutte le iniziative presentate saranno sostenute, e il contributo che riceverà ciascuna realtà associativa coinvolta sarà commisurato al sostegno ricevuto grazie ai gettoni conferiti dai soci/clienti.

Questo ci permetterà di donare alle scuole la centralina di monitoraggio che servirà per avviare il progetto con le attività pratiche e teoriche.

Iniziativa + VICINI che aria respiriamo