Il Movimento per la Decrescita Felice Circolo Livenza Tagliamento in rete con Legambiente Veneto Orientale Circolo Pascutto Geretto, APS AlberiAmo, Associazione Il Respiro di Gaia ed il gruppo Friday For Future di Portogruaro, con il supporto del Media Partner NOOS TV Venezia Orientale hanno portato a confronto pubblico i 5 candidati Sindaci per le elezioni amministrative di Portogruaro.

Il nostro invito per un incontro/confronto aperto al pubblico per porre alcune domande sulle tematiche ambientali ha trovato una numerosa partecipazione di cittadini presenti nonchè un pubblico che ha seguito in diretta Facebook l’evento.

Sono state poste 5 domande, una per ogni associazione a cui hanno risposta a turno, variabile per ogni domanda, tutti i 5 candidati rispettando un tempo di ca 3 minuti a testa.

L’incontro organizzato, l’unico aperto al pubblico, è stato fortemente voluto per mettere in risalto l’importanza ed il valore dei temi ambientali e di come essi debbano essere messi in primo piano sia per aumentare la qualità della vita in una città che essere portatrici di una visione complessiva ed a lungo termine per il buon governo del territorio.

L’evento è stato moderato da NoosTv con il supporto audio di ArtiVarti.

Le domande che sono state poste in ordine di sequenza sono le seguenti:

Circolo Legambiente Veneto Orientale:

La nostra associazione ha prodotto e divulgato il rapporto mal’aria per il Veneto Orientale nel quale si evidenzia la criticità presente nel portogruarese a causa delle emissioni dovute, principalmente, all’apporto da biomasse per uso domestico ed al traffico.
Tra le varie proposte avanzate riteniamo sia necessario intervenire nei regolamenti edilizi per non consentire più la costruzione dei cosiddetti “camini aperti” ed agire, rapidamente, per una ciclabilità che consenta di lasciare l’auto in garage, cioè ciclabili “dirette” per i collegamenti con tutte le aree che erogano servizi nonchè aderire, in forma volontaria, all’accordo bacino padano per il miglioramento della qualità dell’aria.
Recentemente la conferenza dei sindaci ha approvato due importanti progetti, masterplan della mobilità sostenibile del V.O. (fine 2019) e itinerario TriLiVe, pochi giorni fa.
Nel masterplan siamo intervenuti con molte osservazioni utili a migliorare la proposta iniziale per il portogruarese, dove erano tracciati solo percorsi cicloturistici.
Considerato che Portogruaro ha molte frazioni, che i collegamenti con il centro e i paesi limitrofi possono rientrare nella pianificazione degli itinerari intercomunali chiediamo il vostro parere sugli strumenti recentemente adottati, se avete intenzione di proporre modifiche agli stessi, quali siano le azioni per incentivare l’uso della bici (ad esempio bonus km), la vostra posizione in merito all’adesione all’accordo bacino padano.
Associazione Il Respiro di Gaia
La relazione Arpav sul monitoraggio della qualità dell’aria del periodo 5 luglio 2019 30 giugno 2020 evidenzia una situazione preoccupante : nel nostro territorio l’inquinamento da polvere sottili anche se entro i limiti è alto , i dati evidenziano che Portogruaro è vicino ai limiti di soglia (24 µg/m3 su 25 pm 2,5) , e soprattutto osservando anche i dati precedenti nel tempo non vi è stato miglioramento evidente invece in altre città come San Donà e Mestre.
Considerando questi risultati chiediamo ai candidati : avete un piano per il miglioramento della qualità dell’aria? Qual è il vostro piano per la riqualificazione del territorio? Piste ciclabili, verde pubblico, isole pedonali, controllo di fonti di combustione di biomasse proveniente da riscaldamento domestico ma anche da centrali a biomassa ( nel nostro territorio sono numerose) … quali strade intendete percorrere?
APS AlberiAmo
1. consapevole che Portogruaro ha adottato un regolamento del verde, le cui prescrizioni sono state spesso disattese;
VUOI TU
Candidato Sindaco, nel caso venissi eletto, impegnarti a
far rispettare gli obblighi e le prescrizioni assunte in passato da terzi, ed ora disattese:
migliorare ed aggiornare il suddetto regolamento laddove necessario;
– farlo rispettare on futuro , con la diligenza del buon padre di famiglia?
Vuoi tu tutto questo fino alla fine del tuo mandato?
Il candidato può rispondere SI LO VOGLIO!
2
Finora il verde urbano è stato gestito on maniera spesso improvvisata, con incarichi saltuari a tecnici, con potature fatte in emergenza spesso nel periodo sbagliato, e addirittura abbattimenti improvvisati fatti in corso d’opera adducendo la scusante dell’instabilità.
Sarà previsto un approccio razionale e lungimirante alla gestione del verde, con un budget che non si figlio di residui di bilancio, magari con l’assunzione di una figura competente in ambito ambientale, quale un agronomo o un dottore forestale?
Gruppo FridayForFuture di Portogruaro
Negli ultimi anni diverse aziende nel Mondo, ma anche su suolo Italiano, hanno raggiunto l’obiettivo di diventare _carbon-free_ , ossia di ridurre a zero i loro consumi di energia derivata da fonti fossili, per fare uso unicamente di energia “verde” totalmente derivata da fonti rinnovabili.
I Candidati Sindaci COME intendono seguire questo esempio e rendere Portogruaro una città _carbon-free_, affrontando così i cambiamenti climatici in maniera concreta e decisa lavorando sulle Fonti Energetiche, ambito di maggiore peso sul Riscaldamento Globale?
Circolo Movimento per la Decrescita Felice Livenza-Tagliamento
Con l’ultima amministrazione uscente, attraverso il Bando Periferie del 2016 si è ottenuto un contributo dello STATO (soldi pubblici) di circa 5 milioni di Euro e si è iniziato finalmente il recupero del capannone principale dell’area ex Perfosfati (il progetto urbanistico prevede un’area espositiva direzionale e servizi).
L’intera area è di quasi 10 ettari ed è strategica per la città di Portogruaro, Qui dal 1900 fino a fine 1989 ha lavorato la fabbrica PERFOSFATI per la produzione di acido solforico e di perfosfati (le ceneri di pirite sono il residuo della produzione e contengono metalli pesanti come Arsenico, Piombo e Rame molto pericolosi se vengono in contatto con la falda acquifera od un qualsiasi corso d’acqua.
Nel 1998 dopo 2 anni dall’acquisto dell’area da parte del Comune, divenuta proprietà ENICHEM, si è iniziata una parte della bonifica (2 terzi dell’area) con diverse modalità di intervento introducendo un sistema di monitoraggio del sottosuolo e della falda acquifera presente nell’area che poi ci risulta interrotto.
Sotto il capannone centrale di ca. 6000 mq. In fase di recupero esiste uno strato di sottofondazione di pirite di spessore variabile fra 1,5 mt e 2 mt. che non potrà con tutta probabilità essere bonificata e quindi resterà per sempre nel sottosuolo, rendendo di difficile attuazione il recupero dello spazio coperto come da progetto per impossibilità di dotarlo dei servizi essenziali (pensiamo ai servizi igienici, servizi idrici, ecc)
Domanda:
Cosa pensate di fare per garantire ai cittadini di Portogruaro e non solo che l’area Ex Perfosfati non si trasformi in un disastro ambientale per il territorio? Come pensate di riutilizzare l’area?
Le risposte che sono state date dai candidati Sindaci sono state registrate, riprodotte in video e caricate sulla nostra pagine Facebook in modo da rendere l’informazione trasparente e diretta a testimonianza di quanto pubblicamente affermato.
VIDEO LEGAMBIENTE                            VIDEO IL RESPIRO DI GAIA                                     VIDEO ALBERIAMO
                 VIDEO FFF PORTOGRUARO                                              VIDEO CIRCOLO MDF LIVENZA TAGLIAMENTO