GIOVEDI’ 23 GENNAIO 2020 alle ore 20.30, presso la sala consiliare del Comune di Portogruaro, in Piazza della Repubblica, 1 sarà presentato il nuovo libro della Rete di Sostenibilità e Salute:

“Un nuovo mo(n)do per fare salute”

Sarà presente Jean-Louis Aillon,  membro  del  Movimento per la Decrescita Felice e portavoce della Rete di sostenibilità e Salute nonchè uno dei curatori del libro e Gustavo MazziPresidente ISDE – Associazione Italiana Medici per l’Ambiente – Sezione di Pordenone.

“Secondo la rivista “The Lancet”, i cambiamenti climatici saranno la principale minaccia per la salute del XXI secolo, causando a detta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) circa 250.000 morti aggiuntive ogni anno fra il 2020 ed il 2050″.

Con questa introduzione inizia un lavoro durato oltre un anno e curato da un comitato scientifico istituito dalle 28 associazioni facenti parte della Rete di Sostenibilità e Salute  affidato a gruppi di lavoro della Rss per ripensare la salute e la cura all’interno di un più ampio ripensamento dell’attuale sistema socio-economico e culturale, insostenibile e patogeno.

I vari capitoli, a cura di autori ed autrici afferenti alla Rete, affrontano gli snodi principali della Carta di Bologna, il manifesto fondativo in cui la Rete è nata cinque anni fa: la salute come prodotto sociale, la centralità delle relazioni e dunque la cultura della partecipazione, la questione ambientale e le alternative al dogma della crescita, i diversi approcci alla cura e l’importanza del servizio sanitario nazionale, le minacce rappresentate da conflitti di interessi e sistemi che premiano la malattia e non la salute e molto altro.

La serata vuole offrire degli spunti di riflessione teorici e pratici e ragionare insieme alla domanda: Che cosa possiamo fare di fronte a tutto cio?

Il libro, inoltre, vuole essere un utile strumento per tutte le persone che si rifiutano di rassegnarsi a questa ingiusta ed evitabile “realtà” e vogliono impegnarsi nel dare vita ad un mondo che metta al centro la salute delle persone e quella del pianeta.

Jean-Louis Aillon incontrerà inoltre, venerdì 24 Gennaio al mattino presso l’aula Magna dell’Istituto G. Luzzatto di Portogruaro, alcune classi superiori del Liceo Marco Belli e dell’Istituto Luzzatto che partecipano al progetto “Dimmi cosa mangi e ti dico chi sarai”