Il progetto di Alternanza Scuola Lavoro è giunto ormai alla sua quarta edizione e si riconferma come un progetto di ottimo valore che vede coinvolte le classi terze degli Istituti Scolastici Superiori di Portogruaro, con la collaborazione di esperti ed aziende del nostro territorio, per accrescere la consapevolezza sul tema della sana alimentazione e dei molteplici riflessi ed impatti che essa ha sulla nostra persona.

Come è nello stile del Movimento per la Decrescita Felice, vorremmo insegnare ai ragazzi di oggi a guardare con occhio critico a ciò che si mangia e si porta a tavola nel proprio piatto, convinti che gli stili di vita sono determinanti sia dal punto di vista della salute, che dal punto di vista dell’ impatto sull’ambiente.

Per fare questo cercheremo insieme di soffermarci a riflettere sulla stretta correlazione che esiste per esempio fra:

  • alimentazione ed ambiente in quanto le coltivazioni intensive sono una delle cause di emissioni di C02 nell’atmosfera che comportano di seguito il fenomeno dei cambiamenti climatici, sia per la tipologia di sfruttamento intensivo attraverso il disboscamento che per la globalizzazione ed il trasporto di cibo da un capo all’altro del pianeta;
  • alimentazione ed agricoltura in quanto un buon cibo che possa preservare tutti gli elementi nutritivi ha bisogno di essere coltivato con tutta la cura necessaria a preservare la fertilità del suolo;
  • alimentazione e macro economia in quanto ormai è risaputo che le multinazionali tendono ad accapparrarsi le terre nei paesi in via di sviluppo per farle coltivare senza guardare ad alcun tipo di etica sociale, ma solo per massimizzare lo sfruttamento ai soli fini consumistici;
  • alimentazione e salute in quanto un buon alimento, sano e ben prodotto è la fonte principale di carburante per il nostro corpo e che una cattiva alimentazione comporta nel tempo dei costi sociali nascosti, per l’elevato rischio di insorgenza di disturbi del metabolismo.

Per realizzare tutto questo, abbiamo ottenuto la collaborazione di molti esperti: medico, nutrizionista, dietista, sociologo dell’ambiente, volontari della Bottega del Mondo, di Slow Food ed esperti di aziende locali a cui abbiamo chiesto la collaborazione per un’ attività che coinvolga i ragazzi nel miglior modo possibile anche attraverso laboratori pratici di autoproduzione.

Quest’anno siamo molto soddisfatti in quanto oltre allo storico rapporto di collaborazione con una classe del percorso socio-economico del Liceo Marco Belli, saremo impegnati anche con due classi del percorso socio-sanitario dell’Istituto Luzzato ed inoltre faremo alcune attività con una classe professionale ad indirizzo economico dell’Istituto Luzzatto.

Alla fine del ciclo di incontri alcuni ragazzi potranno fare delle attività di stage lavorativo presso alcune aziende locali che operano nel settore dell’alimentazione cercando di privilegiare quelli che svolgono attività con principi etici e sociali.