La Food Forest è un atto di decrescita assolutamente rivoluzionario perchè si inizia a parlare di autosufficienza e autoproduzione. Il tema  della Giornata Mondiale della Decrescita di quest’anno è: la cura.

Quale miglior modo per prendersi cura della terra e delle persone partendo dalla realizzazione di uno spazio ricco di biodiversità e di buon cibo.

I nostri nonni non avevano bisogno di integratori vitaminici o medicinali come noi oggigiorno. Perché non recuperare la saggezza di questa gente che per millenni andava nei campi e nei boschi a procurarsi ciò di cui aveva bisogno per il proprio sostentamento?

Anche in una piccola superficie possiamo piantare frutti dimenticati, frutti antichi, ortaggi perenni, renderle molto produttive con il minimo sforzo e far sì che tutti possano accedervi e godere dei frutti della terra.

Noi occidentali veniamo da una fase storica dove l’estetica era tutto. Forse è ora di smetterla di pensare a spendere risorse ed energia solo per questa e possiamo tornare a pensare anche alla produzione di cibo.

Il nuovo punto d’incontro del Circolo MDF Livenza-Tagliamento  verrà dotato di una Food Forest nei terreni circostanti la casa su una superficie di ca. 5000 mq.

Con l’aiuto di Stefano Soldati, permacultuore e uno dei maggiori esperti, andremo a progettarlo nel weekend del 4-5-6 giugno in condivisione con alcuni amici.
Inizieremo a mettere in atto delle azioni concrete per andare a realizzare un vero e proprio giardino commestibile che è un segno chiaro e forte di volontà di “decrescita felice”.
Il 5 giugno 2021 si svolgerà la terza Giornata mondiale della decrescita sul tema della cura e l’evento verrà inserito nel portale internazionale DEGROWTH.INFO
Domenica 6 giugno faremo delle foto con i progetti realizzati dai gruppi di lavoro che verranno pubblicati in questa pagina del sito e nella pagina FB del Circolo MDF Livenza-Tagliamento e potrete segnalarci la vostra preferenza.
Food_Forest_2021